Una settimana “da paura”

violenzeLe notizie di questi ultimi giorni sono sconcertanti. Si fa davvero molta fatica a guardare i telegiornali.

– A Londra un soldato viene ucciso a colpi di machete in pieno giorno da due giovani musulmani di origini nigeriane. In un filmato amatoriale, uno di loro parla all’obiettivo: “Noi giuriamo sull’onnipotente Allah  che non smetteremo mai di lottare. Questo soldato britannico è un occhio per occhio, dente per dente. Mi scuso con le donne che hanno dovuto assistere a questa scena, ma nella nostra terra le nostre donne devono vedere le stesse cose. La vostra gente non sarà mai al sicuro.

– Episodio simile si verifica a Milano, dove un ragazzo ganese di 21 anni uccide un uomo e ne ferisce  quattro, di cui due molto gravi a colpi di picconate. Il giovane, che sembra aver agito in preda ad un raptus di follia ed era già’ stato fermato altre volte dalle forze dell’ordine per danneggiamento, rapina, furto e resistenza, è stato arrestato dai carabinieri che hanno faticato per immobilizzarlo.

– In Francia viene approvata le legge a favore dei matrimoni gay e si svolge il primo matrimonio ufficiale al quale hanno partecipato 500 persone, tra amici, parenti e giornalisti.

– Corigliano Calabro (Cosenza). Fabiana Luzzi, una ragazzina di soli 16 anni viene prima uccisa e poi bruciata dal suo ex fidanzato a causa della gelosia. Un ennesimo caso di violenza sulle donne, soprattutto minorenni.

I tempi si fanno sempre più difficili. L’odio e la violenza ci circondano. I sani principi vengono schiacciati dall’emancipazione, perché la società è questo che vuole.

I figli non ascoltano più i genitori, perché non riconoscono la loro autorità. Ormai sanno già tutto di come funziona la “vita”, mentre questa li ha già soffocati, senza che se ne rendano conto.

Che i figli di Dio possano risplendere sempre e comunque in questo tempo di fitte tenebre. Siano portatori di pace e amore,  ma altresì protettori e divulgatori della verità. La Parola di Dio.

Taggato con: , , , , , ,

Lascia un commento